In libreria


Giugno 2020, nasce la Collana editoriale OrientaMenti

 

Responsabile scientifico Silvia Pedone

 

La collana OrientaMenti – Ricerche su Bisanzio nasce con l’intento di offrire al lettore uno spazio editoriale in cui poter volgere letteralmente lo sguardo ad Oriente, in senso metaforico e storico. Orientarsi e orientare le menti è infatti il modus operandi degli autori dei titoli della Collana: vale a dire tentare la costruzione di una mappa di riferimento, dove ciascun volume rappresenti una tappa di approfondimento nel viaggio di scoperta del mondo bizantino. Sorvolando sui limiti cronologici delle periodizzazioni storiche tradizionali, si intende indagare quegli aspetti legati direttamente o indirettamente alla cultura e alle arti di Bisanzio, in modo da poter delineare meglio la proteiforme fisionomia dei concetti e delle opere del medioevo orientale. La collana mira a raccogliere e collegare diversi indirizzi di ricerca: dalla storiografia archeologica alla storia di ricezione degli stili, dall’iconografia all’estetica bizantine, fino alla periegetica erudita. Un orizzonte tematico volutamente ampio che aspira a restituire la stratificata ricchezza della cultura bizantina, quella materiale e quella immateriale, e renderla di nuovo eloquente nel dialogo con la nostra modernità.

Compongono il Comitato scientifico: Maria Andaloro, Chiara Bordino, François Bœspflug, Manuela De Giorgi, Emanuela Fogliadini, Alessandra Guiglia, Emanuele Intagliata, Ivana Jevtic, Claudio Monge, Andrea Paribeni, Silvia Pedone, Bissera Pentcheva, Silvia Ronchey, Anna Zakharova.