Giugno 2020, nasce la Collana editoriale OrientaMenti

Responsabile scientifico Silvia Pedone

La collana OrientaMenti – Ricerche su Bisanzio nasce con l’intento di offrire al lettore uno spazio editoriale in cui poter volgere letteralmente lo sguardo ad Oriente, in senso metaforico e storico. Orientarsi e orientare le menti è infatti il modus operandi degli autori dei titoli della Collana: vale a dire tentare la costruzione di una mappa di riferimento, dove ciascun volume rappresenti una tappa di approfondimento nel viaggio di scoperta del mondo bizantino. Sorvolando sui limiti cronologici delle periodizzazioni storiche tradizionali, si intende indagare quegli aspetti legati direttamente o indirettamente alla cultura e alle arti di Bisanzio, in modo da poter delineare meglio la proteiforme fisionomia dei concetti e delle opere del medioevo orientale. La collana mira a raccogliere e collegare diversi indirizzi di ricerca: dalla storiografia archeologica alla storia di ricezione degli stili, dall’iconografia all’estetica bizantine, fino alla periegetica erudita. Un orizzonte tematico volutamente ampio che aspira a restituire la stratificata ricchezza della cultura bizantina, quella materiale e quella immateriale, e renderla di nuovo eloquente nel dialogo con la nostra modernità.

Compongono il Comitato scientifico: Maria Andaloro, Chiara Bordino, François Bœspflug, Manuela De Giorgi, Emanuela Fogliadini, Alessandra Guiglia, Emanuele Intagliata, Ivana Jevtic, Claudio Monge, Andrea Paribeni, Silvia Pedone, Bissera Pentcheva, Silvia Ronchey, Anna Zakharova.



Maggio 2020, la prossima presentazione



Passato, presente e futuro della casa editrice

La società Magika non nasce come casa editrice ma, nel 2004, i due soci fondatori, Katia Giannetto (Storica dell’Arte) e Alessandro Mancuso (Fotografo di Beni culturali) danno inizio all’attività di realizzazione a tutto tondo di servizi culturali. Presto viene quindi costituita come casa editrice autonoma e indipendente: sin dagli esordi, la sua attività si è indirizzata al settore dei libri d’Arte.
La sede di Viale Stagno d’Alcontres a Messina ha iniziato a lavorare per diversi enti siciliani e nazionali, il marchio appare su libri e cataloghi, e instaura importanti accordi con Musei e Soprintendenze. L’attenzione per la qualità delle illustrazioni, la sperimentazione di nuove formule e l’investimento pioneristico in attrezzature sempre più moderne ha fatto consolidare la fama della piccola azienda che è cresciuta negli anni successivi, portando Magika srl a trasferirsi nel 2011 nei nuovi e più ampi spazi di via Placida ai numeri civici 77-79.
Viene quindi ridefinito l’assetto della società, che inizia a proporsi nel settore delle mostre e degli eventi espositivi non solo come realizzatrice di cataloghi, ma anche come riferimento nella gestione dell’iniziativa, dall’organizzazione fino alla promozione. Nasce il progetto “Messina Art Gallery” e si dà avvio a una serie di mostre nelle sale espositive della stessa Magika.
Oggi il catalogo della casa editrice spazia dalle monografie d’arte ai cataloghi espositivi e museali, dal disegno alla fotografia, dal design alla storia e alla comunicazione, arricchendosi ogni anno.